Il suolo è la causa principale dell’ingresso del gas nelle abitazioni.

Misure di Radon indoor nelle abitazioni del Veneto.
Indicazioni per le misure.

0
Misure di Radon indoor nelle abitazioni del Veneto.<br />Indicazioni per le misure.

La tipologia di misure che si prospetta per caratterizzare un valore di radon rappresentativo dell’abitazione è quella di valutazioni annuali (con impiego dunque di uno o più dosimetri ad integrazione basati su rivelatori di tracce o elettreti): l’anno infatti è l’unità temporale adatta per mediare sulle fluttuazioni connesse a clima ed uso della casa.

Si dà indicazione per un’unica determinazione al piano più basso dell’abitazione (sotterraneo/seminterrato escluso, purché non esaustivo dell’abitazione), in un locale ad alta frequentazione diverso da bagno o cucina. La scelta del piano più basso dell’abitazione è cautelativa, poiché ivi mediamente si rinvengono le concentrazioni più elevate di radon, in quanto in genere il suolo è la causa principale dell’ingresso del gas nell’abitazione.

È raccomandato il normale uso dell’abitazione e il mantenimento delle normali abitudini di vita, proprio per avere una più accurata stima della reale esposizione al radon e ai suoi prodotti di decadimento.

Il dosimetro va posizionato in un luogo “aperto”, ossia che non sia schermato rispetto all’ambiente abitato.

Al termine dell’esposizione il dosimetro va rispedito all’organismo di misura nel più breve tempo possibile (qualche giorno), utilizzando sistemi rapidi di invio postale. Questo evita che il dosimetro sia soggetto ad esposizioni aggiuntive rispetto a quelle della propria abitazione.

L’organismo di misura deve avere cura di preservare opportunamente il dosimetro per il periodo precedente all’esposizione.

About the Author

Comments are closed.